La magia del Natale al Rockefeller Center di New York

Vi ricordate il film Serendipity? Sì quello dove lei e lui pattinano mano nella mano?

Giusto per darvi un’idea e per non rovinarvi il finale, guardatevi solo i trailer

Beh la cornice del film, quella che la fa da padrona nei momenti migliori è senza dubbio la pista da pattinaggio più famosa al mondo, quella del Rockefeller Center di New York.
Quando ci sono arrivata davanti, travolta da orde di turisti, non potevo credere ai miei occhi.
Ero emozionata. Mi sentivo su un set cinematografico (ebbene sì son suscettibile e direi che altre location, beh sì diciamo almeno dieci, mi han fatto lo stesso effetto nella grande mela, cosa volete farci!).
Lucine ovunque e gente che volteggia, piroetta, cade, si rialza.

Di sicuro questo non è un posto insolito, non c’è che dire, anzi attira milioni di persone perché è il luogo in cui, durante la parata del giorno del ringraziamento, si inaugura la stagione natalizia. La tradizione della cerimonia di illuminazione dell’albero va avanti da, rullo di tamburi, niente meno che il 1933, non male vero?

E poi sapete come viene scelto l’albero del Rockefeller center? Ogni anno si ricevono proposte da parte di tutti gli americani da ogni angolo degli Stati Uniti che inviano fotografie di alberi. L’albero prescelto deve avere determinate caratteristiche cioè essere alto 22 metri e largo 11. Una volta individuato, ovunque esso sia, viene trasportato a New York per essere decorato.

New York dà il meglio di sè in tutte le stagioni si sà ma a Natale forse ancora di più.

Vestitevi bene e tanto perché il freddo è intenso ma ne vale la pena, vero?

 

 

 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

4 commenti

  • Rispondi giugno 24, 2013

    Liz

    Noi andremo a New York a settembre per il nostro viaggio di nozze, purtroppo non ci sarà la magia del Natale, ma sono molto affezionata a quel film (ma quanto romantico è???), quindi mi sa che sarà una tappa obbligata

    • Rispondi giugno 24, 2013

      miprendoemiportovia

      Sì vai vedrai che comunque non te ne pentirai, anche a noi piace molto visitare le location dei film che abbiamo amato! Buona luna di miele 🙂

  • Rispondi luglio 8, 2014

    ELISA

    E’ proprio vero, fa tanto freddo ma ne vale la pena! Ci sono stata a capodanno 2014 e rileggendo questo articolo ho riprovato quelle bellissime sensazioni che solo una città come New York riesce a darti. Grazie 🙂

    • Rispondi luglio 8, 2014

      Elisa e Luca

      Ciao Elisa! Benvenuta sul nostro blog, fa strano parlare di Natale in estate però parlare di New York è sempre piacevole 🙂 grazie

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.