Alla scoperta di Amman, capitale della Giordania

Ieri abbiamo pubblicato un post su un viaggio che purtroppo salta, oggi invece vi parliamo di un viaggio che stiamo per fare.

Sabato grazie ad Open Mind Counsulting, l’agenzia italiana che cura la comunicazione per l’Italia del Jordan Tourism Board partiremo per Amman.

Amman - Giordania

Amman foto di @cristiano

Sì sì avete capito bene, andiamo in Giordania, meta che da tempo era nella nostra wishlist! Dal 15 al 19 dicembre potrete seguire tutte le nostre avventure sui principali social twitter, Facebook e Instagramm tramite l’hastag #GoJordan.

Amman, capitale della Giordania è una città affascinante e ricca di contrasti che nasce fra il deserto e la fertile valle del Giordano. In lei si coniugano antico e moderno, caffè tradizionali sorgono vicino a gallerie d’arte e negozi alla moda.

Potete avere un’idea di ciò che visiteremo grazie al sito web di visit Jordan in cui sono descritte tutte e 99 le cose che si possono fare in questa Capitale. Il programma che ci è stato inviato è denso ma avremo anche a disposizione un pomeriggio libero, quale delle 99 cose descritte non dobbiamo assolutamente dimenticare di fare? voi ce lo dite e noi le facciamo anche per voi, pronti?

Aspettiamo i vostri consigli!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

6 commenti

  • Rispondi dicembre 11, 2012

    alberto

    Wow, che cambiamento repentino! Sono stato in Giordania l’anno scorso, attraversata tutta on-the-road (per poi cambiare auto e proseguire in Israele). Non ho ben capito se ti fermerai solo ad Amman o proseguirai anche per il sud del Paese (la parte più bella). Nel caso ti fermi solo ad Amman, puoi raggiungere in giornata Jerash, Madaba ed il Mar Morto.
    Ti lascio i miei due blog dove parlo di Giordania, dimmi tu se li vuoi in privato o li inserisco qui.

    • Rispondi dicembre 11, 2012

      miprendoemiportovia

      Alberto ci piacerebbe molto se linkassi i post in cui parli della Giordania! Per questo primo viaggio andremo solo ad Amman ma avremo l’ultima mezza giornata libera e ci piacerebbe molto andare un po’ fuori da Amman, magari proprio dove consigli tu!
      Grazie

      • Rispondi dicembre 11, 2012

        alberto

        Cerca di strappare più di mezza giornata libera, con un giorno intero riusciresti a fare Mar Morto, Monte Nebo e Madaba oppure Mar Morto e Jerash, mentre con sola mezza giornata potresti fare solo il Mar Morto o in alternativa Jerash, che dista 55 km (1 ora). Se hai tutto il giorno noleggia un’auto, le strade sono buone (ma meglio avere un gps).
        Qui trovi una breve guida generale:
        http://www.luoghidanonperdere.com/2012/11/cosa-vedere-in-giordania.html
        mentre questo è il mio vecchio sito dove inserisco i diari di viaggio e ci trovi anche la Giordania:
        http://digilander.libero.it/albertoviaggi
        Ti auguro buon viaggio !

        • Rispondi dicembre 11, 2012

          miprendoemiportovia

          Alberto grazie mille, anche per aver condiviso i tuoi post con noi, a presto e ti teniamo aggiornato da là 🙂

  • Rispondi dicembre 11, 2012

    gamberettarossa

    eccoli – la mia amman è buona x tutte le stagioni e x tutte le ore del giorno. camminare anche su e giù x i suoi quartieri arrampicati su antiche colline è piacevole, interessante, ma attenzione: ci sono 1000 occasioni e distrazioni x fare shopping, o anche solo infilarsi in negozietti e osservare gli ammaniti. le mie mete (che ho visitato con sorpresa la prima volta 10 anni fa, x poi tornarci nel 2004 e infine lo scorso maggio) sono, in estremo disordine: MANGIARE E BERE hashem – peace café – al quds – tawaheen al hawa.
    CULTURA cittadella – teatro – darat al funun
    BENESSERE – hammam pasha

    • Rispondi dicembre 11, 2012

      miprendoemiportovia

      Segnati tutti! Wow che bello già mi vedo all’Ashem e poi vai di shopping sfrenato 🙂 Grazie!!!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.