Le meravigliose baie nei dintorni di Kuta, Lombok

Pochi dei turisti che vengono a Bali poi decidono di proseguire per Lombok. Da molti considerata meta poco attraente e da alcuni anche un pò pericolosa su di lei ne abbiamo sentite di tutti i “colori” preparando il nostro viaggio.
A noi Lombok sta piacendo tanto.
Oggi ci siamo dedicati ad esplorare i dintorni di Kuta dove alloggiamo.
Andando verso ovest si arriva alla spiaggia più spettacolare di tutte (anche se la gara è davvero dura!): Mawun.

image

Una baia a forma di mezzaluna incorniciata da alti promontori con una distesa di sabbia bianchissima e acque turchesi. La strada per arrivare è un’avventura di per sè fra ampie buche, galline, mucche al pascolo, bambini nudi che giocano nei campi e piantagioni di tabacco. Come per tutte le altre spiagge è indispensabile avere un mezzo proprio da riservare con anticipo (abbiamo visto vari turisti rimanere a bocca asciutta quindi meglio prenotare lo scooter insieme alla camera).
Sulla strada per Mawun a tre km da Kuta ci si imbatte in un ristorante con una vista pazzesca sulle baie: Astari, un posto in cui mangiare samoa sdraiati su cuscini a contemplare l’infinito, non male vero?

image

Andando invece verso ovest si costeggia il mare tra palme da cocco e piccoli villaggi su una strada che solo apparentemente sembra essere in miglior stato. La prima spiaggia che incontriamo è Pantal Segar, una distesa di sabbia a granelli su acque cristalline popolata per lo più da qualche pescatore. Si perchè non possiamo omettere che queste spiagge sono per lo più deserte, aspetto che le rende ancor più interessanti.

image

Proseguendo la strada si arriva alla spiaggia più estesa in cui siamo mai stati non solo qui ma in vita nostra, una baia a forma di ferro di cavallo dalla spiaggia lunga ed estesa in due ampi archi di sabbia finissima: Tanjung Aan.

image

Giudicate coi vostri occhi, non è da pazzi venire fino a Bali, magari alle Gili e perdersi questi paradisi?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi agosto 19, 2012

    una donna con la valigia

    Direi di sì, ma sai come sono i turisti: vanno solo fin dove li porta il tour operator! Buona continuazione 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.