Nossa Senhora de Boa Morte-quarta tappa in Brasile

cuoche

La festa della Irmandade de Boa Morte si celebra a tre ore di autobus da Salvador de Bahia intorno al 15 Agosto.

Tre giorni di festa piena tra riti candomblè, ronde de samba, processioni per le vie della piccola cittadina di Cachoeira, dove gli schiavi riparavano alcuni giorni sfuggendo dai fazenderos e lottando per la libertà.

hirmana

Una tradizione che unisce i riti africani alla religione cristiana e ai festeggiamenti dell’assunzione di Maria al cielo. È organizzata da un gruppo, las hirmas, composto esclusivamente da donne afro-discendenti che rappresenta la ancestralità dei popoli africani schiavi in terra brasiliana, e nasce circa 150 anni fa nelle “senzalas” i dormitori degli schiavi.

segreti con l’hirmana

A noi avevano consigliato di andare alcune amiche che erano state in Brasile tempo addietro. “Prenotate, mi raccomando” era stato il monito.

aspettando la processione

Ed effettivamente la piccola cittadina si riempie di tantissima gente venuta appositamente a festeggiare le sorelle e la loro confraternita: bancarelle di carne profumatissima, artigiani di strada e caipirinha come se piovesse.

bancarelle

Processioni per le vie della città con a capo la sorella più anziana, feste fino a tarda notte in cui le sorelle cantano e ballano quasi in trance, tutto collegato ai riti profani del candomblè, religione afrobrasiliana praticata sopratutto in Brasile fondate su una mescolanza di riti indigeni, credenze africane e cristianesimo. Religione venuta dall’Africa e portata dagli schiavi.

processione

La festa si celebra ogni anno ed è uno degli eventi culturali e religiosi più espressivi e affascinanti di tutto il Brasile. Un vero evento, ancora quasi del tutto sconosciuto dal turismo ma assolutamente vitale e da non perdere, ve lo assicuriamo!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.